BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

GIORNALISTA MOLESTATA IN DIRETTA TV: OFFENSIVO OMAGGIARE LE DONNE CON UNA FESTA QUANDO AVVENGONO CERTI EPISODI

Fortunatamente il coro di sdegno è stato pressochè unanime, a seguito dell’ormai noto fatto che ha visto involontaria protagonista una cronista sportiva, inviata fuori dallo stadio di Empoli, a cui era stato affidato il compito d’intervistare i tifosi della Fiorentina, impegnata, appunto, nella trasferta empolese. Ebbene, ad un certo punto del collegamento, si vede perfettamente un uomo che nel passare accanto alla giornalista, compie un atto davvero inaccettabile verso di lei. Inutile ed a questo punto offensivo, quindi, festeggiare la donna e dedicare, altresì, pure una giornata all’anno contro la violenza purtroppo perpetrata nei loro confronti. Se avvengono episodi come quello successo in Toscana, allora è, dunque, meglio evitare di lanciarsi in proclami di solidarietà verso le donne che subiscono atti violenti dagli uomini. Quanto accaduto ad Empoli deve, quindi, farci riflettere sul fatto che il sesso femminile, ahinoi, venga, ovviamente non da tutti, non considerato come dovrebbe. Indegno, ad esempio, a fronte di questo fatto, sentire persone che hanno etichettato come una normale gogliardata quello che, invece, per noi è da considerarsi come un gesto da censurare apertamente. Bene ha fatto, quindi, la giovane Greta a denunciare la cosa ed a trascinare in Tribunale il colpevole del più che deplorevole gesto. Immaginiamo pure anche il forte disagio e l’umiliazione che sta, tuttora, vivendo questa donna, la quale ha giustamente affermato di voler tornare il prima possibile a poter condurre una vita normale, continuando ad occuparsi di sport e di calcio in particolare, come ha, fortunatamente, ripreso a fare negli ultimi giorni. Le auguriamo, dunque, di archiviare il più velocemente possibile quanto successo, anche se il procedimento giudiziario riporterà necessariamente in auge la vicenda, avendo altresì la forza, ma siamo certi che l’avrà, di potersi continuare ad interfacciare sia con i telespettatori che con tutte quelle persone che il suo ruolo d’inviata le farà, domenica dopo domenica, nuovamente incontrare fuori dagli stadi.

Maurizio Filippini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *