BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

LA FONDAMENTALE DIFESA DEL MADE IN ITALY: IL CASO DELL’AGROALIMENTARE

Da sempre sono fieramente assertore della necessità di difendere il Made in Italy nelle sue variegate forme. In particolare, spesso e volentieri sono i prodotti enogastronomici locali ad essere presi di mira, con tentativi di falsificazione, spesso tanto grossolane quanto deleterie. In quest’ottica, è doveroso che le istituzioni europee e mondiali non si voltino dall’altra parte, ma anzi facciano pienamente la propria parte per evitare che il fenomeno, già piuttosto diffuso, si ramifichi ancora di più. Ben venga, dunque, ad esempio la recente iniziativa del Consigliere regionale toscano della Lega, Marco Casucci, che ha voluto presentare una mozione, poi approvata dall’Aula, in cui si chiede alla Regione di attivarsi col Governo, affinchè, sempre più anche in sede europea, si tutelino appieno i nostri apprezzati prodotti legati alla filiera agroalimentare.

Il qualificato ed invidiato comparto, sarà, infatti, sicuramente strategico nella fase post-pandemica e pertanto è necessario che venga osteggiata una fase in cui, direttamente o indirettamente, qualcuno prova a depotenziarlo con eccessive e talvolta ingiustificate restrizioni. Ricordiamo, infatti, come il comparto abbia un valore non indifferente per l’economia nazionale e per tale ragione, è utile che lo Stato e le Regioni si muovano, possibilmente all’unisono, in sua difesa. La pandemia ha colpito e sta tuttora colpendo duramente questo composito settore ed è quindi chiaro che occorra far sì che il Covid-19 non si riveli devastante pure in questo contesto. Non bisogna, dunque, mai abbassare la guardia in termini di massima attenzione nel preservare tutto quello che nasce in Italia; l’invidia, è spesso, una molla tale da indurre, con buona frequenza, in azioni delinquenziali e le autorità devono essere, pertanto, pronte a stoppare ogni atttività criminale che possa ledere i prodotti del nostro Paese. Sono certo, che l’Esecutivo Draghi saprà, dunque, dare risposte certe e tempestive anche su questo delicato tema; l’agricoltura potrà, ad esempio, contare su un alleato in più nella figura del Senatore Centinaio, nuovo Sottosegretario proprio nel predetto dicastero. Conosco molto bene il collega parlamentare e sono sicuro che non mancherà, dunque, di supportare al meglio e con costrutto questo importante segmento dell’economia nazionale. L’agricoltura nostrana produce prodotti di ottima qualità, sovente esportati in diverse parti dell’emisfero; dobbiamo, quindi, pretendere che il Made in Italy venga via via sempre più fortificato e sostenuto adeguatamente per contrastare i tanti attacchi che, quotidianamente, individui senza scrupoli portano col chiaro intento d’indebolire un settore di altissimo livello, vero e proprio fiore all’occhiello della nostra Patria.

Manuel Vescovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *