BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

LA PANDEMIA HA MESSO IN GINOCCHIO IL TURISMO ITALIANO

Molti fra gli addetti ai lavori del settore turistico s’interrogano quotidianamente per capire quando e come il loro comparto potrà, finalmente, uscire da una crisi profonda. Un segmento fondamentale per la nostra economia è, infatti, messo a dura prova dal Covid-19 che, oltre alle decine di migliaia di morti, rischia di mietere anche molte vittime, a livello economico, pure in questo ampio e variegato settore. Parlare di turismo, significa menzionare, ad esempio, gli albergatori, i ristoratori, le agenzie di viaggio, le guide preposte ad ilustrare ai turisti le tante bellezze artistiche dell’Italia; insomma un numero assai rilevante di persone che stanno avendo delle enormi perdite di fatturato. Probabilmente, gli alberghi inseriti in importanti catene, riusciranno a sopravvivere, ma cosa ne sarà degli hotel a conduzione familiare o delle classiche pensioni? Ed i ristoranti, che con l’asporto o il delivery sono riusciti, forse, solo in una parte molto residuale a salvaguardare i normali incassi? Cosa dire, altresì, di chi ha un’agenzia di viaggio? Non c’è turismo e quindi non si organizzano tour in nessuna parte del mondo. Siamo, poi, particolarmente vicini a quelle persone che, di professione, accompagnano i visitatori in giro per le nostre splendide ed ineguagliabili città. Con i ristori che si sono, via via, dimostrati assolutamente insufficienti, senza dimenticare che non sono arrivati a tutti, questi lavoratori sono davvero, purtroppo, molto vicini al baratro. In tutto ciò, qualcuno un giorno si è svegliato ed ha deciso che era giunto il momento di far perdere ulteriore tempo ad un Governo, già di suo balbettante. Cosa ne penseranno questi nostri citati connazionali e tutti quelli che sono stati investiti come un ciclone dal Coronavirus? Il Paese ha, dunque, fortemento bisogno di una guida saggia, preparata, autorevole e pronta a gestire una tuttora drammatica situazione che, se dal punto di vista sanitario, forse con l’avvento del vaccino, augurandoci che ve ne sia in quantità sufficiente in tempi non biblici, intravede una fioca luce in fondo al tunnel, dal lato economico-finanziario fa prevedere un lungo ed indeterminato periodo di profonda e grave incertezza. Gli italiani non ne possono più delle beghe di Palazzo; ricordiamoci sempre che ogni giorno muoiono centinaia di persone ed un numero impressionante rischia di essere disoccupato da un momento all’altro. Occorrono, dunque, fatti concreti e non vacue promesse, poi, colpevolmente, non mantenute.

Manuel Vescovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *