BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

PERSEVERANCE ARRIVA SU MARTE. TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SULLA MISSIONE SPAZIALE “MARS 2020”.

Il Covid non ferma le missioni spaziali dell’uomo su Marte. E quella di oggi è una data da segnare in rosso sul calendario. E i motivi sarebbero tanti. Primo fra tutti, l’atterraggio (previsto intorno alle 21:55 ora italiana) del rover Perseverance della Nasa sul cratere Jezero alla ricerca di forme di vita, nell’ambito della campagna Mars 2020 (primo step di Mars Sample Return). Secondo, il rover dell’agenzia spaziale americana sarà accompagnato da un drone destinato ad essere la prima macchina di questo tipo a volare sul pianeta Rosso. Si chiama Ingenuity ed è un piccolo elicottero chiamato così da una ragazza di 11 anni.

Ma la notizia, in questo caso, è anche un’altra. Perché il compito di Ingenuity sarà proprio quello di valutare la possibilità di praticare il volo a motore su Marte. Cosa che, se con esito positivo, aprirebbe la strada ad ulteriori missioni con elicotteri di seconda generazione.

Insomma, l’evento è pressoché unico. Tanto da meritarsi una diretta televisiva che documenterà l’arrivo di Perseverance nella fase di atterraggio, operazione delicatissima. L’obiettivo è quello di andare alla ricerca di forme di vita e di raccogliere dei campioni di roccia marziana per poi riporli in apposite provette e lasciarli sulla superficie.

Ma cosa c’è da sapere ancora sulla campagna Mars Sample Return? Si tratta di una missione che durerà circa dieci anni e si compone di tre lanci dalla Terra, più un quarto da Marte. Oggi arriverà il rover Perseverance, lanciato il 30 luglio 2020 da Cape Canaveral a bordo di un razzo Atlas V nell’ambito della missione Mars 2020 (la terza campagna targata Nasa che raggiunge il pianeta rosso per cercare forme di vita, dopo le due missioni di Emirati Arabi e Cina). Perseverance rilascerà il drone Ingenuity, un drone dotato di due eliche in carbonio, mosse da due motori elettrici, la cui ricarica avviene tramite un pannello solare installato sulla sua sommità. Sono previsti, in tutto, cinque voli nell’arco di trenta giorni su Marte.

La missione Mars 2020 è solo il primo step della campagna su Marte che coinvolgerà anche Esa, l’Agenzia Spaziale Europea, che soltanto in un secondo momento interverrà con il Fetch Rover nell’ambito della missione denominata Sample Retrieval Lander. Questo sarà il secondo step in cui verrà lanciato nel luglio 2026 un lander e un rover per la raccolta dei campioni estratti da Perseverance. Seguirà, poi, Mars Ascent Vehicle e l’Earth Return Orbiter che raccoglierà il carico verso la metà del 2029 per riportarlo sulla Terra nel 2031.

Irma Annaloro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *