BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

Caso Forteto: una storia ancora avvolta da troppi dubbi.

La tragica vicenda legata ai fatti accaduti al Forteto, nel Mugello, è dunque, ora, attenzionata da un’apposita Commissione parlamentare, di cui il sottoscritto riveste il ruolo di Vice-Presidente. Ben due commissioni a livello regionale, pur riconoscendo il massimo impegno dei miei ex colleghi in Consiglio, non hanno svelato i tanti misteri e dubbi che ancora permangono.

Ora, con i poteri più ampi a noi conferiti, sono certo che riusciremo ad approfondire maggiormente i vari e stretti legami che si erano, negli anni, creati, attorno alla controversa realtà mugellana. Molti sono i soggetti coinvolti in questa drammatica storia che ha visto tante vittime innocenti e diversi carnefici. Siamo convinti che le effettive responsabilità non siano ancora del tutto emerse e che ci sia stata una fitta rete di connivenze a vari livelli che ha, purtroppo, permesso a chi gestiva il tutto di proseguire, per troppo tempo, indisturbato nei suoi turpi disegni delinquenziali. Molte persone, direttamente o indirettamente coinvolte, hanno probabilmente taciuto la realtà, per paura o perchè più semplicemente gli conveniva che non venissero a galla determinate situazioni. Il coinvolgimento è, ahinoi, ad ampio respiro: la politica, la magistratura, i Servizi sociali, forse anche taluni mass-media hanno volutamente coperto le efferatezze che venivano compiute all’interno della struttura. E’ giunto, dunque, il momento di eliminare quella fitta cortina fumogena fatta ad arte e rendere piena giustizia a quei giovani che hanno subito reiterati soprusi ed abusi. Non è infatti ammissibile che non si riesca a porre la parola fine su una vicenda dai troppi lati ancora oscuri; compito della nostra Commissione, sarà, dunque, quello di non fare sconti a nessuno, interloquendo con coloro i quali hanno avuto, in qualche modo, un ruolo primario o anche secondario nel Forteto. L’intera verità deve essere, finalmente, svelata ed ognuno si deve assumere le proprie responsabilità. Una pagina davvero nefasta della storia toscana deve essere analizzata in maniera asettica da tutti noi, senza colpevolizzare nessuno in partenza, ma andando in profondità su fatti che, lo ribadiamo, sono in buona parte tuttora da chiarire con certezza. Lo dobbiamo alle vittime, ai loro famigliari ed a chi, come noi, crede che avere piena giustizia sia un diritto per tutti e che nessuno ostacolo si debba frapporre alla ricerca della piena verità.

Manuel Vescovi