BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

Le infrastrutture del Montenegro.

A causa della struttura orografica del Montenegro la rete stradale si estende per 8.625 Km ed è connessa da ben 427 ponti e 136 gallerie. Tutto ciò comporta che la velocità media di percorrenza delle strade montenegrine sia inferiore a 50 Km orari. A tale scopo il Governo del Montenegro ha varato un piano di interventi per migliorare l’efficienza dei trasporti su gomma.

L’autostrada Bar-Boljare è considerata l’infrastruttura più importante per lo sviluppo della Regione dei Balcani occidentali e senza dubbio è per il Montenegro uno dei progetti più costosi e impegnativi. Alla realizzazione del progetto si potrà collegare in maniere veloce e diretta il porto di Bar con Belgrado.

L’autostrada Bar-Boljare fa parte del corridoio paneuropeo XI o 4B che partendo da Bari raggiungerà Bar, poi Belgrado ed infine Bucarest. Il tratto montenegrino sarà di 176 Km con 42 tunnel e 92 ponti e sarà il più costoso della tratta dato l’asprezza del territorio.

Il Governo del Montenegro ha firmato il contratto di costruzione con la Società cinese China Road and Bridge Corporation (Crbc) per il 70% della commessa e per il resto con aziende del territorio.

In aggiunta i paesi dei Balcani occidentali stanno lavorando all’autostrada adriatico-ionica, lunga 1500 Km che collegherà Trieste con Kalamata in Grecia attraversando la Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Albania.

Da anni è previsto in Montenegro un sistema di sviluppo delle strade interne finanziato dalla Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo che fa si che vi siano tutta una serie di opportunità di lavoro per qualsiasi azienda che voglia partecipare ad appalti indetti dal Governo.

Per quanto concerne il trasporto marittimo il centro nodale è nel porto di Bar che assorbe il 95% degli interscambi del paese. La Fiat ad esempio lo usa come piattaforma per spedire in Italia le auto prodotte nello stabilimento di Kragujevac in Serbia.

Bar è il principale porto del Montenegro ed è una zona franca, per un area di circa 130 ettari, che perciò garantisce l’esenzione dei dazi da importazione, dall’IVA e  dall’imposta sul reddito delle persone giuridiche.

Gli altri porti del Montenegro sono di carattere turistico e sono il porto di Kotor, di Risan, di Zelenika e di Budva. Le principali strutture nautiche sono Porto Montenegro, Marina di Bar, Marina di Lustica Bay e Portonovi.

Per quanto concerne il trasporto aereo il Montenegro possiede una propria compagnia di bandiera, la Montenegro Airlines, che opera negli aereoporti internazionali di Podgorica e Tivat.