BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

La tremenda pandemia del Covid 19 che ha sconvolto il Mondo

L’attuale pandemia è una catastrofe  che colpisce, indiscriminatamente i Popoli della Terra. Purtroppo, nei secoli, le pandemie sono state ricorrenti ed hanno lasciato una scia di morte, distruzione e miseria; ricordiamo infatti che ad Atene, nel 430 a.C ci fù la “Febbre Tifoide”, a Roma, nel II sec.a.C. La “Peste Antonina”,a Costantinopoli ,nel VI sec d.C. La “Peste Nera”, a Milano nel XVIII sec , la “Peste”che flagellò la città e venne descritta dal Manzoni nei Promessi Sposi, a Londra,nel 1665 la “Grande Peste”che ridusse di un quinto la popolazione della città, nel sec XVII nel Nuovo Mondo ci fù il “Vaiolo e la Salmonella”portate dai Colonizzatori che determinò la sparizione degli Atzechi. In Europa,nel 1918 la “Spagnola” che causò milioni di morti, in Cina, nel 1957 la”Avaria”con oltre un milione di morti ed ad Hong Kong nel 1968 la “Peste Ulcerosa” ed infine, nel 1981 l”HDV” ed ora il Covid 19.

Coronavirus Asian flu ncov over Earth background and its blurry hologram. Concept of cure search and global world. 3d rendering toned image. Elements of this image furnished by NASA

Gli Scienziati, di volta in volta, hanno cercato di  prendere delle contromisure (che di norma sono giunte in modo tardivo),imponendo una “quarantena” e per evitare il contagio si sbarravano gli edifici, le strade, le porte d’accesso alla città, rigorosamente controllate ed i trasgressori venivano impiccati. Si pensava che il contagio potesse avvenire per via aerea e ci si proteggeva con lunghi cappucci neri (antesignani delle mascherine), s’indossavano lunghe tonache, si bruciavano incensi nella zona dove si pensava ci fosse il focolaio dell’infezione, si creavano barriere insormontabili che venivano contestate da chi temeva che queste interrompessero i loro affari.

Non conoscendo il tipo di virus e le relative patologie si sperimentavano gli effetti dei ritrovati più disparati: le sostanze nobili (polvere d’oro), l’uso di alimenti esotici e l’adozione di diete particolari, intrugli vari. Si cercò di individuare i “ceppi”che avevano generato la pandemia: gruppi etnici, cinesi,..pipistrelli etc…………. in un primo tempo, comunque, si brancolò a lungo nel buio.

Sta di fatto che, ad oggi, il virus ha colpito gli elementi più deboli della popolazione, in particolare quelli ricoverati nelle RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali): Pio Albergo Trivulzio ed altre strutture assistenziali di Bergamo e Brescia .Purtroppo abbiamo dovuto assistere al triste spettacolo delle colonne di mezzi militari che trasportavano fuori zona le bare degli anziani, senza che ai parenti fosse data la possibilità di dare loro l’ultimo commosso saluto.

Per arginare il fenomeno, ai primi di marzo 2020,sono state emanante drastiche misure di sicurezza: l’isolamento” (lockdown) in casa, l’uso della mascherina, il “distanziamento sociale”( almeno 1 mt) e consigliato di lavarsi spesso le mani con il sapone o disinfettanti (che sono poi stati sistemati agli ingressi delle attività commerciali, con l’invito di utilizzarli).

Si è potuto così arginare il dilagare dei contagi che, per fortuna, sono via via diminuiti; purtroppo però non si riesce a far calare i contagi giornalieri sotto la soglia dei 300 per il comportamento scriteriato di alcuni individui, specie giovani, che non vogliono rinunciare alla “Movida”all’aperitivo, alla discoteca, ai festeggiamenti per la vittoria della squadra del cuore, ai viaggi nei Paesi a rischio, all’affollamento senza rispettare la distanza sociale, nelle spiagge libere. L’Emilia-Romagna ha di recente superato la Lombardia per il numero di contagi.

Oltre al gravissimo problema sanitario, di cui abbiamo fatto cenno, c’è quello “economico”che coinvolge il mondo intero; il lockdown, infatti, ha determinato l’annullamento dei Ponti di Pasqua, del 25 aprile, del 1°maggio, mettendo in crisi le Categorie del Commercio, del Turismo, dei Servizi ed il Tessuto Imprenditoriale, determinando licenziamenti, cassa integrazione, disoccupazione e miseria: è sicuramente la peggiore recessione dopo quella della 2^Guerra Mondiale!

L’Unione Europea, sollecitata dagli Stati membri, fra cui l’Italia, ha previsto di utilizzare un fondo di 750 mld da donare (come sussidi e prestiti) ai Paesi maggiormente colpiti dalla pandemia. Come spesso avviene, però questa erogazione è stata ostacolata, in questo caso, dall’Olanda, Austria, Danimarca, Svezia, Irlanda, Finlandia ( i cosiddetti “Paesi Frugali”) capeggiati dal Premier olandese Mark Rutte.

Il Presidente del Consiglio Europeo il belga Charles Michel in sede del Consiglio (durato quasi ininterrottamente 4 giorni e 4 notti, Il più lungo della storia dell’Unione Europea) con determinazione, ha mediato cercando con “approssimazioni successive” di mettere d’accordo le parti contrastanti, fino ad ottenere il 21 luglio  il  via libera di tutti Stati membri.

All’Italia sarà erogata la cifra di 209 mld (89 in sussidi e 120 in prestiti ).

C’è da augurarsi  che questa enorme massa di denaro, quando arriverà, sperando che non sia troppo tardi, venga impiegata con oculatezza dal nostro Governo per rilanciare l’economia, creare posti di lavoro in particolare giovanile, tagliare drasticamente le tasse, migliorare ed ammodernare  le strutture sanitarie etc.

Il Covid 19,a mio parere,potrebbe essere stato un “Segnale” del Signore per risvegliare nell’Uomo i sentimenti di solidarietà, condivisione ed altruismo ( di cui hanno dato encomiabile prova gli Operatori Sanitari, i Volontari della Caritas e delle altre Associazioni Umanitarie, i singoli cittadini, le Forze dell’Ordine, l’Esercito, gli Addetti ai Servizi etc.) in contrapposizione allo sfrenato egoismo ed alla bramosia di arricchimento anche a scapito del Prossimo……..

C’è da sperare  che questi insegnamenti condizionino la nostra vita futura, indicandoci  quali siano la COSE REALMENTE IMPORTANTI DELLA VITA!