BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

LE MASCHERINE ALL’APERTO SONO ANCORA INDISPENSABILI?

In questi giorni, sia a livello politico che fra gli addetti ai lavori, ovvero i virologi, si sta analizzando la possibilità che, da luglio, si possa evitare d’indossare le ormai consuete mascherine, quando si è all’aperto. Ebbene, noi non apparteniamo a nessuna delle predette categorie, ma abbiamo una convinzione che ci trasciniamo da quando è apparso il devastante Covid-19.

Ognuno di noi deve avere buonsenso e responsabilità nelle proprie azioni. Se, in questi lunghi mesi, tutti, ma proprio tutti, ci fossimo comportati seguendo quotidianamente alla lettera le varie disposizioni, sono, infatti, fermamente convinto che il virus avrebbe fatto meno danni. Quindi, anche su questa tematica relativa all’eventualità di non usare la mascherina mentre camminiamo per strada, rimaniamo dell’avviso che ciò possa essere praticabile, ma a determinate condizioni. Intanto, il fatto di non renderla più obbligatoria, non deve escludere, a nostro avviso, il dovere, comunque, di portarla con noi. Mettiamo, ad esempio, che ci si debba fermare ad un semaforo prima di attraversare ed accanto a noi ci ritoviamo un buon numero di persone; come dobbiamo comportarci? La indossiamo, oppure attendiamo il verde senza mettercela? Chiaro è che, fin da ora, se camminiamo in vie pochissimo frequentate, avere la mascherina può essere un di più. Ma, pensiamo, che se questa normativa verrà cambiata, allora, lo ripetiamo, bisognerà comunque prevedere che si debba averne una con noi, pronti ad indossarla. L’estate sarà, peraltro, un test molto importante e siamo convinti che non si ripeteranno i problemi dello scorso anno, quando terminata la bella stagione, i contagi hanno avuto una pericolosa recrudescenza. Ora, è diverso, poichè il numero d’italiani vaccinati è fortunatamente cresciuto in modo esponenziale e quindi i rischi, giocoforza, si sono drasticamente ridotti. Non riteniamo, comunque, che sia ancora del tutto giunto il momento di abbassare completamente la guardia; il timore delle varianti che, ogni tanto, si profilano all’orizzonte, vedi la situazione in Gran Bretagna, deve essere da monito per non illuderci che il Coronavirus sia definitivamente archiviato. Siamo, indubbiamente e con grande gioia, sulla buona strada, ma, lo ripetiamo, pur essendo, magari, un pò troppo pedanti, è fondamentale continuare ad adottare norme di estremo buonsenso, rispettando noi stessi ed ovviamente il nostro prossimo.

Maurizio Filippini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *