BENVENUTI SU STATI UNITI D'ITALIA

Questa è la nostra visione del futuro. Tu che visione hai per il futuro del nostro Paese?

SI PREDICA GIUSTAMENTE LA MASSIMA ATTENZIONE VERSO IL COVID E POI IN SPIAGGIA SI PERMETTONO I MASSAGGI FATTI DA ORIENTALI…..

Sinceramente dopo alcuni giorni di vacanza al mare, avevo notato, con una certa soddisfazione, che parevano svanite nel nulla quelle persone, di origine orientale, che normalmente offrono, supportati da una precisa cantilena, la possibilità di essere sottoposti a massaggi. Invece, ad un certo punto, ecco apparire all’orizzonte una classica massaggiatrice e quindi mi viene spontaneo chiedermi come mai tale attività, già solitamente irregolare in tempi normali, possa essere tollerata in un periodo in cui il Covid è tutt’altro che debellato. Ci auguriamo che ben pochi bagnanti, questa estate, abbiano pertanto deciso di usufruire di questo servizio, ma riteniamo ugualmente inaccettabile che si consenta a queste persone di operare. Ma come, tuttora s’invita, quotidianamente e giustamente a vari livelli, ad osservare le arcinote regole di prevenzione anti-Coronavirus e poi si consente a queste giovani e meno giovani di andare in giro per gli ombrelloni, proponendo un massaggio? Ci stupiamo, quindi che non vi sia stata attenzione da parte di chi di dovere verso questa “professione” che, coi tempi che corrono, potrebbe essere davvero dannosa per la salute. Già in situazioni di normalità, ci chiediamo con che spirito una persona si sottoponga su un lettino in spiaggia ad un massaggio con unguenti non meglio conosciuti e dove l’igiene è davvero latitante; ma, ancora di più ai giorni nostri, con migliaia di contagiati e decine di morti ogni giorno, come si può far finta di nulla e non scoraggiare questo tipo di offerta? E’ vergognoso, dunque, a nostro avviso, che alla luce del sole si permetta, immaginiamo ad un numero complessivamente non esiguo di persone, di proporre massaggi, senza neanche, tra l’altro, indossare la mascherina da parte dell’operatore. Ecco, riteniamo che questa sia una palese stortura che cozza contro una doverosa intransigenza verso chi non rispetta le regole. Ormai, l’estate sta andando in archivio, ma, reduci da pochi giorni di relax al mare, abbiamo ugualmente voluto scrivere alcune righe per evidenziare una problematica che immaginiamo ai più non sarà sfuggita; qualcuno potrebbe obiettare che si tratta di una goccia nel mare dei problemi. Sarà anche così, ma col Covid non si scherza e non vietare tassativamente i massaggi in spiaggia non ci sembra una gran pensata!

Maurizio Filippini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *